Vai al portale del Consiglio Regionale della Puglia
accessibilità: Dimensione normale del testo Aumenta la dimensione del testo Aumenta al massimo la dimensione del testo Passa alla versione accessibile ad alto contrasto Versione grafica color OroVersione grafica color RossoVersione grafica color GialloVersione grafica color VerdeVersione grafica color Blu Avvia la lettura della pagina
Visualizza Feed RSS Visualizza la pagina di Youtube Visualizza la pagina di Facebook Visualizza la pagina di Twitter
Nascondi la colonna dei Menù Destra Menù destro Espandi la colonna dei Menù Destra
Premio Maurogiovanni. I nomi delle scuole vincitrici della terza edizione
 
ImmagineTitolo
Resi noti, al termine della mattinata del 24 maggio, i nomi dei vincitori del Concorso intitolato allo scrittore e giornalista barese Vito Maurogiovanni, giunto alla sua terza edizione. La giuria presieduta dal prof. Corrado Petrocelli e composta da docenti, giornalisti e artisti ha definito il podio, non senza difficoltà vista la qualità dei lavori prodotti da tutte le scuole. Nella prima sezione, quella rivolta alle scuole primarie, la giuria ha assegnato un premio di 1500€ alla Scuola Primaria “Don Milani” di Bari, sottolineando la valenza del modello collaborativo particolarmente virtuoso adottato per l'allestimento dello spettacolo. La classe IV C, scelta come vincitrice, ha portato in scena la commedia breve U varviire di Vito Maurogiovanni, con risultati molto vivaci e divertenti. Per la seconda sezione, rivolta alle scuole secondarie di primo grado, la Giuria ha deciso di assegnare il premio di 1500€ alla Scuola “Mazzini Modugno”, con la seguente motivazione: «Il lavoro vincitore, Regalami un ricordo, è il frutto di un laboratorio di scrittura creativa che ha coinvolto due classi, la II e la III B dell’Istituto Comprensivo “Mazzini-Modugno”, nella rielaborazione molto libera e creativa di alcune parti delle opere Come eravamo, La città e i giorni e Gli anni della speranza integrandole con testimonianze raccolte presso i familiari più anziani e le biblioteche domestiche. Ne è scaturito un lavoro di intensa emozionalità, ma anche di recupero culturale, che interpreta in maniera eccellente una delle finalità principali del Premio intitolato a Vito Maurogiovanni, che è quella dell’interazione dialogica fra le generazioni all’interno della Terra di Bari». Sono stati inoltre conferiti due speciali menzioni di merito. La prima al lavoro della Scuola Secondaria di I grado “Bosco-Netti” di Santeramo in Colle, a cui è stato attribuito un premio di 500€. La classe II F della Scuola Media “Bosco-Netti” si è cimentata nel lavoro doppiamente impegnativo di messa in scena di due commedie brevi di Vito Maurogiovanni, U figghie de nesciune e L’appundamende, con l’aggiunta della recitazione di alcune poesie vernacolari di Alberto Di Leone. Particolarmente interessante l'adattamento linguistico in dialetto santermano dei testi di Maurogiovanni, che ha posto i ragazzi di fronte ad un rigoroso confronto fra due codici linguistici vicini, eppure distinti. La seconda menzione è stata conferita agli alunni della scuola primaria “Settanni” di Rutigliano che hanno presentato un lavoro intitolato L’uomo dalla penna al cuore: Maurogiovanni in cui hanno saputo raccontare le sfumature umane e artistiche di Vito Maurogiovanni con particolare sensibilità. Il video-racconto si è distinto per la qualità dei contenuti e della resa tecnica. Anche a questa scuola viene conferito un premio di 500€. Infine per l'ultima sezione, quella delle Scuole secondarie di II grado, è stato premiato con la somma di 1500€ il Liceo Bianchi Dottula di Bari che ha presentato un lavoro composto dal montaggio di due diverse commedie di Vito Maurogiovanni, U cafè andiche e Caffè di notte, ben amalgamate e riscritte in duplice versione (italiana e dialettale) all’interno di un testo intitolato La commedia umana alla barese. "La colta allusione a una creazione teatrale che si faccia anche rappresentazione di tipologie umane, di dinamiche sociali e di storia delle tradizioni cittadine", sottolinea la giuria, "si accompagna a una progettazione registica ambiziosa e apprezzabile, anche per quello che riguarda la scelta della colonna sonora". Il premio è stato istituito su proposta dell’UCSI-Puglia nel 2012, e promosso e sostenuto dalla Presidenza del Consiglio Regionale della Puglia, dal Comune di Bari, dalla Provincia di Bari (fino al 2015), dall’Ufficio Scolastico Provinciale, che ne cura la diffusione in tutte le scuole, e dal Circolo delle comunicazioni sociali Vito Maurogiovanni, che ne cura la realizzazione insieme alla Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia “Teca del Mediterraneo”. Per informazioni: 080.540.27.70 – 080.540.27.72 – e-mail: comunicazione@consiglio.puglia.it – biblioteca@consiglio.puglia.it Twitter: @TecaMediterrane - YouTube: Teca del Mediterraneo – Facebook: Biblioteca Consiglio Reg Puglia http://biblioteca.consiglio.puglia.it - www.consiglio.puglia.it - @Consiglioregionalepuglia
News relative:
» Data di pubblicazione: giovedì 13 giugno 2019 ore 11:43
Congresso Nazionale "Medicina di genere" - Bari, 21-22 giugno
Venerdì 21 e sabato 22 giugno 2019, presso il Palace Hotel Bari, si svolgerà il convegno nazionale sulla…
» Data di pubblicazione: mercoledì 12 giugno 2019 ore 10:54
Grande soddisfazione per il XX Workshop di Teca del Mediterraneo
Giovedì 6 giugno 2019 si è svolta la ventesima edizione del Workshop di Teca del Mediterraneo, dedicato…
» Data di pubblicazione: martedì 04 giugno 2019 ore 08:45
In mostra le locandine delle venti edizioni del Workshop di Teca del Mediterraneo
E’ giunto alla ventesima edizione il workshop di Teca del Mediterraneo che si terrà a Bari il 6 giugno…
» Data di pubblicazione: martedì 28 maggio 2019 ore 17:13
“Biblioteche. Ieri, oggi e domani”. Programma del XX Workshop di Teca del Mediterraneo
Definito il programma del XX workshop di Teca del Mediterraneo che si terrà a Bari il 6 giugno 2019,…
» Data di pubblicazione: martedì 28 maggio 2019 ore 15:45
“Le parole del cibo, le suggestioni dell'arte”. Latiano, 31 maggio 2019
Continuano gli appuntamenti di “Le parole del cibo, le suggestioni dell’arte”, la manifestazione ideata…